Il programma di giovedì 29 novembre

Il Comitato Scientifico di Rive, presieduto dal professor Attilio Scienza e composto da un team di ricercatori e professionisti di eccellenza nel settore vitivinicolo, ha reso noto il programma, in via di definizione, dei convegni che si terranno presso la fiera di Pordenone dal 27 al 29 novembre 2018, in occasione della seconda edizione di Enotrend all’interno di RIVE, Rassegna internazionale di viticoltura ed enologia.

Un programma denso e ricco di spunti di riflessione per gli operatori del settore: è quello di ENOTREND, l’appuntamento culturale che si affianca a RIVE 2018 e che si svolgerà all’interno di uno spazio dedicato nei giorni di 27, 28, 29 novembre presso la fiera di Pordenone.

Il programma potrebbe subire variazioni. Pordenone Fiere declina da ogni responsabilità per errori o omissioni.
PF-RIVE2018-Website-Bottone-ScaricaPass

 

La prenotazione dei convegni non è sostitutiva del pass di ingresso alla manifestazione. Per scaricare il pass gratuito a RIVE, clicca quihttps://forumweb.bestunion.it/forumwebnr/default.asp?o=1862&t=fwebit&l=Ita

 

Ecco orari e titoli degli appuntamenti:

ORARIO e SALA

EVENTO

PRENOTAZIONI

9:30 – 12:00
SALA ZULIANI

“Le nuove varietà e il territorio: l’enologo chiede e il genetista risponde”

Il miglioramento genetico della vite, dopo anni di attività concentrata nei soli paesi centro europei, ha avuto un discreto impulso anche nei paesi principi della produzione di uva da vino. Le resistenze genetiche sono state lo scopo principale, ove non l’unico, che ha guidato i breeder italiani concentrati ad acquisire nelle nuove varietà almeno una resistenza a peronospora ed una ad oidio, con successivi incrementi volti a piramidare più di una resistenza ad entrambi i maggiori patogeni fungini. Due le carenze che si sono quindi evidenziate in questi ultimi anni, che hanno peraltro visto alcune delle nuove varietà presentate e registrate nel catalogo nazionale riscontrare un notevole interesse, (i) la prima relativa all’emergenza di nuove patologie fino ad oggi controllate in via indiretta dai fitofarmaci largamente utilizzati per controllare peronospora ed oidio, (ii) la seconda carenza è stata prevalentemente legata ad aspetti qualitativi dell’uva, dovuta ad un difetto di fondo nella pur pregevole iniziativa dei breeder che se da una parte hanno discusso con professionisti specializzati nella coltivazione della vite, poco hanno interagito con chi con l’uva produce il prodotto di maggior valore aggiunto, il vino. Urge oggi, consci di questa carenza, reimpostare il lavoro di breeding ascoltando l’enologo, rispondendo alle sue domande, focalizzando sul prodotto senza fermarsi all’ottenimento di pregevoli vitigni resistenti, ma andando oltre, con nuovi parametri di cui tener conto, un approccio nuovo, forse di maggior successo, un ulteriore aiuto alla crescita di una moderna vitivinicoltura.

Moderatore: Dott. Lorenzo Tosi  – Edagricole-VVQ e Terra è Vita

Tecniche enologiche per l’esaltazione della diversità viticola Prof. Vincenzo Gerbi,  Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari – Università degli Studi di Torino

Comparazione tra la composizione delle uve e dei vini da vitigni resistenti e tradizionali – Urska Vhrovsek, FEM

Per una logica dell’espressione territoriale del potenziale enologico Dott.r Lucio Brancadoro – Università degli Studi di Milano

L’enologo: un professionista che interpreta i gusti del consumatore Dott. Rizzi Rodolfo  Assoenologi

A seguire la tavola rotonda:

Prof. RICCARDO VELASCO Direttore di Crea viticoltura ed enologia Conegliano Veneto

Prof. RAFFAELE TESTOLIN Docente di Frutticoltura e Risorse Genetiche in Agricoltura presso l’Università di Udine.

Francesco Iacono – Direttore ONAV   
Eugenio Sartori – Vivai Cooperativi Rauscedo                               
Mario Pojer, Enologo
Riccardo Cotarella, Presidente Assoenologi

11:00 – 11:45
PAD 5 – STAND 5.8

I controlli fitosanitari nel vivaismo viticolo a cura di Ersa
Relatore: Gianluca Governatori

11:00 – 12:00
SALA B INFERIORE

“Gestione innovativa del rischio per il settore vitivinicolo” a cura di BCC Pordenonese e ASSITECA Spa

Durante l’incontro verranno trattati argomenti riguardanti la gestione integrata del rischio, intesa non solo come strumento di salvaguardia del patrimonio dell’impresa ma anche di miglioramento del proprio rating, delle potenzialità di investimento e di apertura ai mercati. Si spiegherà inoltre come approcciare la gestione del rischio nell’impresa vitivinicola partendo dalla materia prima, passando attraverso la trasformazione e fino ad arrivare all’immissione sul mercato del prodotto finito. Il tutto nell’ottica di consentire all’azienda vitivinicola un miglioramento delle performance impresa, anche e soprattutto attraverso una forte integrazione dei prodotti assicurativi con gli strumenti propri del sistema bancario. In un contesto climatico in continua mutazione, l’attenzione generale è posta sulla sostenibilità delle pratiche colturali per la coltivazioni di prodotti sani e di alta qualità. Quali saranno in futuro le risposte del Mondo assicurativo al fine di alleviare i rischi di Impresa conseguenti? L’intervento infine da parte di un importante esponente di Compagnia di Riassicurazione (Allianz Re)  porterà le esperienze di gestione del rischio più innovative in atto, o in fase di sperimentazione, nei principali mercati mondiali e nelle realtà economiche emergenti.

Relatori:
Gianfranco Pilosio, Direttore Generale Bcc Pordenonese
Michele Vimini, Amministratore Delegato di Assiteca Agricoltura
Maurizio Orenti, Consigliere e Responsabile Commerciale di Assiteca Agricoltura
Luigi Gazzola, Senior Underwriter di Allianz Re.

11:30 – 12:30
SALA VITE – Pad.1 

“Prospettive per la difesa bio in vigneto” (Giovanni Bigot – Perleuve) a cura dell’Informatore Agrario

14:00 – 15:00
SALA VITE – Pad. 1

“Analisi e prospettive dei servizi enologici conto terzi” a cura dell’Informatore Agrario
Relatore: Stefano Scaggiante

14:30 – 17:00
SALA ZULIANI

Gli autoctoni del FVG tra clima e mercato.
La Ribolla Gialla e i suoi fratelli: quando il local diventa global

a cura delle Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e VVQ, Vigne, Vini & Qualità – Terra e Vita – Edagricole

Conduzione e Moderazione
Lorenzo Tosi

Saluti istituzionali
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

Introduzione
Paolo Tonello – ERSA (Agenzia regionale per lo Sviluppo rurale)

Le relazioni
Autoctoni, un patrimonio inesauribile da preservare dal climate change – Riccardo Velasco – CREA-VE (Conegliano)
“Le Viti dimenticate” e l’impegno dell’Agenzia regionale – Marco Stocco (Ersa)
Gli autoctoni e la sfida del mercato: perché e dove si impongono – Tiziana Sarnari (Ismea)
Gli autoctoni nelle vendite online – Alessandra Biondi Bartolini (Innovino)

Tavola rotonda
La tutela e la valorizzazione degli autoctoni di successo

Michele Zanardo – Comitato italiano vini
Valerio Civa – Progetto Ribolla Gialla
Luca Marcolini – Il Refosco fa filiera
Adriano Gigante – Friulano, con orgoglio

Conclusioni Assessore alle risorse agroalimentari, forestali e ittiche
Stefano Zannier

15:00 – 15:45
PAD 5 – STAND 5.8

I controlli funzionali e la regolazione delle macchine irroratrici nell’ambito dell’uso sostenibile dei prodotti fitosanitari a cura di Ersa
Relatori: Simone Saro (ERSA), Nicola Zucchiatti (Università di Udine)

15:00
SALA VINO

Degustazione vini del territorio in collaborazione con CCIAA PN-UD
SCHIOPPETTINO DI PREPOTTO: IDENTITA’ TERRITORIALE

  • Grillo – Schioppettino di Prepotto COF DOC 2015
  • Marinig – Schioppettino di Prepotto COF DOC 2015
  • La Buse dal Lof – Schioppettino di Prepotto COF DOC 2015
  • Pizzulin – Schioppettino di Prepotto COF DOC 2015
  • Ronco dei Pini – Schioppettino di Prepotto COF DOC 2015

Relatore: Paolo Ianna

15:30
SALA VITE – PAD. 1

Le imprese crescono: monitoriamo i fornitori
Gli intermediari assicurativi in rete con il CONDIFESAFVG per un’ottimale Gestione del Rischio delle Imprese VitiVinicole

Moderatore: Adriano Del Fabro – Giornalista

Interventi:
L’Assicuratore e l’Impresa
Fabio Benedetti – Presidente Condifesa FVG

Esternalizzare il rischio: bisogni e convenienza dell’Impresa
Paola Grossi –  Direttore Asnacodi – componente UE Copa-Cogeca

I fondi di Mutualità: il giusto complemento per l’impresa SOCIA
Filippo Codato – Segretario AGRIFONDO MUTUALISTICO

Disciplinari produttivi: istruzioni per l’uso
Marco Malison – Responsabile Vitivinicolo Coldiretti FVG

Fascicolo del Produttore e P.A.I.: il normale cronoprogramma
Francesco Zanelli – Responsabile C.A.A. Confagricoltura FVG

Conclusioni
Albano Agabiti Presidente ASNACODI

16:30 – 17:15
PAD 5 – STAND 5.8

L’attività del laboratorio del Servizio fitosanitario regionale a cura di Ersa
Relatore: Gianluca Bianchi

17:00-18:00
SALA VINO

Degustazione vini del territorio in collaborazione con CCIAA PN-UD
REFOSCO DAL PEDUNCOLO ROSSO: ECCELLENZE PORDENONESI

  • Borgo delle Oche – Valvasone…
  • Borgo Veritas- Brugnera
  • Bulfon- Valeriano
  • I Magredi – Domanins
  • Le Monde- Prata di Pn, loc. Le Monde

Relatore: Paolo Ianna

In collaborazione con

I nostri media partner:

Co-organizzatore:
fondazione-friuli-coorganizzatore
Unacma
unacma-logo-new
Certificazione di internazionalità
LogoCertificazioneISF
Sponsor istituzionale
Assoenologi-Rive-sponsor-istituzionale
CON IL PATROCINIO DI:
consorzio-logo-1000

Banche partner:

Enotrend è patrocinato da:

logo-ministero-esteri_ok

Con il patrocinio di:

UNACMA_rid